NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Fusion 84 - Rollerblade

fusion-84-2013Questo pattino è stato creato sublimando caratteristiche di solito appartenenti a pattini di tipologia diametralmente opposta: Freeskate e Corsa.

Nasce da questa commistione il Fusion 84, con lo scafo resistente e massiccio tipico dei pattini da freeskate, frame in alluminio e rinforzi sul fondo dello scafo, ruote da 84mm, più grandi rispetto alle normali 80mm del pattino da Freeskate e che più si avvicinano ad un concetto di Corsa. 


Scarponcino
Estremamente comodo, in particolar modo per le piante dei piedi più larghe. La voglia di velocità di questo pattino è esternata anche dai cuscinetti SG9 (l’equivalente ABEC9 di Rollerblade ) ed è stata oltremodo confermata facendoli uscire dalla fabbrica montati su delle ruote 84A (molto dure=velocità di punta elevate).

Chiusure

Il cric a 45° è ben fatto, robusto e pratico, mentre il velcro a Strap che stringe all’altezza del polpaccio fà storcere il naso a molti; quest’ultimo infatti non assicura la parte alta del pattino come tutti i ganci rigidi dei pattini da Freeskate, per ovvie ragioni dovute alla tipologia di chiusura. Anche quest’ultimo elemento sembra essere un tentativo di RB di avvicinare questo pattino dall’aspetto così aggressivo e “street” ad un concetto di velocità elevata, lasciando la caviglia libera in quel modo la sensazione è molto simile alla scarpetta da velocità.

Carrello
Il frame ovviamente così lungo sacrifica l’agilità del pattino, di certo non è adatto per il Freestyle slalom. 

Considerazioni finali

Insomma, l’aspetto, e il modo in cui viene proposto (come i video di Greg Myrzoian che salta come un grillo per le strade di varie città del mondo),  traggono in inganno molti freeriders convinti di portarsi a casa un’altra gemma per il Freeskate marchiata RB, mentre risulta essere un pattino più adatto a chi vuole correre ma non riesce, per motivi di allenamento muscolare o estetici, a sopportare una scarpetta bassa come quella dei pattini da Corsa.
Gabriele Toraldo

FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest
Pin It